Polibio, storie libro 10.45.6

Ὁ δὲ τελευταῖος τρόπος, ἐπινοηθεὶς διὰ Κλεοξένου καὶ Δημοκλείτου, τυχὼν δὲ τῆς ἐξεργασίας ι' ἡμῶν, πάντη πάντως μέν ἐστιν ὡρισμένος καὶ πᾶν τὸ κατεπεῖγον δυνάμενος ἀκριβῶς διασαφεῖν, κατὰ δὲ τὸν χειρισμὸν ἐπιμελείας δεῖ καὶ παρατηρήσεως [7] ἀκριβεστέρας. ἔστι δὲ τοιοῦτος. τὸ τῶν στοιχείων πλῆθος ἑξῆς δεῖ λαμβάνοντας διελεῖν εἰς πέντε μέρη κατὰ πέντε γράμματα. λείψει δὲ τὸ τελευταῖον ἑνὶ στοιχείῳ· τοῦτο δ' οὐ βλάπτει πρὸς [8] τὴν χρείαν. μετὰ δὲ ταῦτα πλατεῖα παρεσκευάσθαι πέντε τοὺς μέλλοντας ἀποδιδόναι τὴν πυρσείαν ἀλλήλοις ἑκατέρους καὶ γράψαι τῶν μερῶν ἑξῆς εἰς [9] ἕκαστον πλατεῖον, κἄπειτα συνθέσθαι πρὸς αὑτοὺς διότι τοὺς μὲν πρώτους ἀρεῖ πυρσοὺς ὁ μέλλων σημαίνειν ἅμα καὶ δύο καὶ μενεῖ μέχρις ἂν ὁ ἕτερος [10] ἀνταίρῃ. τοῦτο δ' ἔσται χάριν τοῦ διὰ ταύτης τῆς πυρσείας ἑαυτοῖς ἀνθομολογήσασθαι διότι προσέχουσι.

καθαιρεθέντων δὲ τούτων λοιπὸν (ὁ) σημαίνων ἀρεῖ μὲν τοὺς πρώτους ἐκ τῶν εὐωνύμων, διασαφῶν τὸ πλατεῖον ποῖον δεήσει σκοπεῖν, οἷον ἐὰν μὲν τὸ πρῶτον, ἕν', ἂν δὲ τὸ δεύτερον, δύο, καὶ [12] κατὰ λόγον οὕτω· τοὺς δὲ δευτέρους ἐκ τῶν δεξιῶν κατὰ τὸν αὐτὸν λόγον, ποῖον δεήσει γράμμα τῶν ἐκ τοῦ πλατείου γράφειν αὖ τὸν ἀποδεχόμενον τὴν πυρσείαν.

Il sistema più recente, inventato da Cleosseno e Democleito e che è stato da me perfezionato, è assolutamente ben definito ed è in grado di comunicare con precisione ogni messaggio urgente, ma richiede accuratezza ed attenzione nel metterlo in pratica. Ed è questo: bisogna prendere l'intera successione di tutte le lettere dell'alfabeto in ordine e dividerle in cinque parti, ciascuna di cinque lettere. La casella finale mancherà di una lettera; questo però non comporta alcun danno all'effetto pratico. Dopo ciò bisogna che coloro che intendono trasmettersi il segnale luminoso abbiano pronte cinque tavolette per ciascuno e scrivano di seguito una divisione dell'alfabeto su ciascuna tavoletta, e poi si mettano d'accordo che colui che deve trasmettere i primi segnali luminosi leverà contemporaneamente due torce, ed aspetterà finché l'altro non farà lo stesso.

Questo allo scopo di accordarsi, grazie a questo segnale, sul fatto che sono entrambi pronti.

Una volta alzate queste torce, in seguito il trasmettitore leverà i primi segnali a sinistra, indicando così quale tavoletta bisognerà consultare: ad esempio, se bisogna consultare la prima, una torcia, se invece la seconda, due torce, e così via; poi alzerà la seconda serie di segnali a destra secondo il medesimo criterio, indicando così quale lettera di quelle della tavoletta dovrà scrivere colui che riceve il segnale.

Copyright © 2007-2018 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and Jan Janikowski 2010-2018 ©. All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2018-09-02 14:26:24