Annibale in marcia attraverso le Alpi (II)

anthe pagina 311 numero 220

Γνους γαρ ο στρατηγος των Καρχηδονιων οτι προκατεχουσιν οι βαρβαροι τους ευκαιρους τοπους ...

το πλειον μερος της δυνεμεως αυτου κατελιπε

Clicca qui per la parte I

Lo stratega dei Cartaginesi, venuto a conoscenza che i barbari avevano occupato in anticipo i luoghi strategici, egli stesso accampatosi ai piedi della salita che portava al valico, lì si fermò e inviò in avanscoperta alcuni tra i Galli che li avevano accompagnati per scoprire il progetto dei nemici e tutta la situazione.

Costoro avendo eseguito quanto era stato loro ordinato, il generale, venuto a conoscenza che i nemici di giorno erano regolarmente appostati e sorvegliavano incessantemente i luoghi mentre di notte si ritiravano in una città vicina, adattandosi a questa situazione, escogitò il seguente piano.

Messosi alla guida dell'esercito, avanzò apertamente. E, una volta giunto presso i luoghi impervi, si accampò non lontano dai nemici. Venuta la notte, dopo aver ordinato di accendere i fuochi, lasciò lì la maggior parte dell'esercito.

Clicca qui per la versione diversa stesso titolo del libro phrasis

release check: 2020-07-14 07:20:57 - flow version _EXTP_H1