Oreste e Pilade prigionieri in Tauride (I)

Orestem Furiae cum exagitarent, Delphos est profectus ut sciscitaretur quis tandem modus esset aerumnarum.

Le Furie avendo sconvolto Oreste, partì per Delfi per informarsi quale misura di tribolazioni ci sarebbe stata.

Il responso fu di andare in Terra Taurica presso il Re Toante padre di Ipsipile e da lì portare via dal tempio ad Argo il simulacro di Diana.

Allora ci sarà la fine dei mali. Udita la sorte con Pilade figlio di strofio come suo compagno salì sulla nave e velocemente giunsero presso i confini dei Tauri, la cui istituzione era che, colui che giungesse come ospiti nei loro confini, venisse immolato nel tempio di Diana.

Appena che Oreste e Pilade proteggendosi in una spelonca colsero l'occasione, catturati dai pastori furono condotti dal re Toante.

Versione tratta da Igino

Ripassa la grammatica presente in questa versione con i nostri video

Qui la regola del cum narrativo - spiegazione video
Qui il participio latino - spiegazione video
Qui le preposizioni infinitive - spiegazione video
Qui le proposizioni consecutive e completive dichiarative

Copyright © 2007-2022 SkuolaSprint.it di Anna Maria Di Leo P.I.11973461004 | Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione, anche parziale
web-site powered by many open source software and original software by Jan Janikowski 2010-2022 ©.
All trademarks, components, sourcecode and copyrights are owned by their respective owners.

release check: 2022-09-14 21:22:02 - flow version _RPTC_G1.1